Come curare le vostre scarpe

La cura

Una buona scarpa si merita una manutenzione attenta, affinché rimanga sempre comoda, resistente all´ acqua e soprattutto per prolungarne notevolmente la durata nel tempo. La pelle e´ un materiale naturale con proprietà eccezionali. Nonostante cio´, è anche soggetta ad un certo processo di invecchiamento e, pertanto, richiede una manutenzione periodica.

La pelle è un materiale „vivo” con piccole ghiandole sebacee, che la mantengono umida grazie alla produzione di una sostanza oleosa chiamata “sebo” . Il sebo prodotto è una miscela di grassi, colesterolo, proteine ed elettroliti. Questi prevengono il disseccamento della pelle e la rendono morbida. Una volta interrotto questo naturale „nutrimento”, e´ pertanto compito dell´ utilizzatore della scarpa prendersi cura della pelle, altrimenti questa si secca, si screpola e puo´ perdere, di conseguenza, le sue proprietà.

Lucidi

Un corredo di pulizia degno di questo nome, per curare al meglio le vostre scarpe, dovrà essere composto da:

  • uno spazzolino di setola o uno straccetto per distribuire uniformemente il lucido
  • una spazzola di setola
  • un panno per lucidare o, meglio, un guanto lucidante di lana sintetica per dare il tocco finale
  • un vasetto di lucido in crema
  • una scatola di lucido a pasta dura

Il tutto moltiplicato per ogni colore delle calzature. Non è un lusso inutile; è l’unico modo per non alterare quello originale sovrapponendogliene uno diverso.
Saranno poi necessari:

  • una gomma da matita
  • uno spazzolino o un fazzoletto di para
  • una boccetta di liquido indispensabile per togliere aloni di pioggia
  • un vasetto di prodotto per dar colore alle suole
  • una boccetta di liquido sgrassante

Quando pulirle

Le scarpe andrebbero pulite sempre dopo essere state calzate, al massimo entro il giorno successivo. Dopo 10-12 lucidature occorre sgrassarle. Per questo scopo esistono ottimi liquidi a base di trielina
Con uno straccetto imbevuto di uno di questi liquidi, ripassatele fino a togliere la patina, fatela riposare la notte, quindi lucidatele come se fossero nuove, suola compresa. Non dimenticate le scarpe vanno pulite solo quando sono ben asciutte.
Se quando le togliete sono umide, lasciatele asciugare sulla forma di legno, o imbottite di carta di giornale (la carta tiene le scarpe in forma mentre asciugano e assorbe una parte di umidità), a temperatura ambiente; evitate di metterle vicino a fonti di calore, o peggio sopra un calorifero: tenderanno a indurirsi e a screpolarsi. Se sono rimasti aloni d’acqua sulla tomaia, toglieteli con un liquido apposito usando una spugnetta e lasciatele asciugare sulla forma. Il giorno dopo potrete procedere alla lucidatura.

Come pulirle

È un’operazione che esige pazienza e dedizione, ma che darà risultati tanto più soddisfacenti e brillanti quanto più sarà stata fatta con cura.

  • Con una spazzola di setola piuttosto dura togliete lo sporco, sopra, sotto e nelle cuciture.
  • Se ci sono macchie residue, toglietele con una spugnetta inumidita e poco sapone neutro. Con uno spazzolino di setola naturale passate un po’ di lucido nei punti difficili (cuciture, bordini, ecc.). Togliete poi ogni eccesso.
  • Intingete uno straccetto appena appena umido di alcool nel lucido (un tocco e via) e passatelo su tutta la scarpa, muovendo la mano in senso rotatorio, ma senza premere.
  • Con una spazzola morbida iniziate a spazzolare, prima in un senso poi nell’altro.
  • Quando il lucido è ben steso, usando il palmo della mano “accarezzate” la scarpa fino a farla diventare trasparente come il vetro.
  • Fate un altro giro con la spazzola morbida.
  • Date una passata con il guanto lucidante o con il panno morbido per togliere eventuali aloni.

Bruni Calzature

Bruni Calzature produce esclusivamente in Italia scarpe artigianali di lusso da uomo, donna e cerimonia. Ancora oggi, come nel passato, forme perfette e stile ricercato si uniscono al massimo comfort nelle nostre calzature.

Seguici

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più vai alla sezione Cookie Policy.